.it
02 124 121 102
Lun-Ven. dalle 10 alle 15

Cavi USB, OTG e dati per tutti i tuoi dispositivi - subtel.it

subtel® -  lo specialista europeo per cavi di ricarica USB e cavi adattatori OTG

Dal 2004 siamo specialista nella produzione di batterie, cavi di ricarica compatibili, caricatori USB e cavi di trasferimento dati USB. In virtù della qualità dei nostri prodotti, provvisti di certificazione CE e RoHS, diamo una garanzia di 3 anni. Metti alla prova i nostri cavetti USB OTG. In caso di dubbi su quali sia il cavo giusto scrivi a info@subtel.it l’assistenza clienti subtel risponderà subito!


Ordina per:

3801 Produkt(e)

6,95
disponibile e in pronta consegna
6,95
disponibile e in pronta consegna
6,95
disponibile e in pronta consegna
5,95
disponibile e in pronta consegna
6,95
disponibile e in pronta consegna
7,95
disponibile e in pronta consegna
4,95
disponibile e in pronta consegna
4,95
disponibile e in pronta consegna
1 2 3 4 5 6 7 8 9 381 >>

I cavi USB OTG per trasferire dati, foto e video + caricare

Il cavo USB è stato inventato dalla Intel, rinomata impresa statunitense, attiva nel campo della produzione di componenti per computer. L’acronimo USB sta per Universal Serial Bus e definisce uno standard di comunicazione. L’obiettivo della Intel era quello di avere un solo cavo al posto di numerosi, differenti, cavi allora in circolazione. In retrospettiva sembra che l’idea fu ottima giacché lostandard USB è riuscito a emergere come quello più diffuso nel mondo per il trasferimento di dati da computer, o altri dispositivi come le periferiche. Da oltre venti anni questo standard continua ad evolversi ed ecco che abbiamo imparato a conoscere ed usare i diversi tipi di USB, da 1.0 a 4.0.La subtel dispone di un’ampia gamma di cavi dati usb per il trasferimento di dati tra due terminali. Sul nostro sito è possibile cercare e trovare agevolmente il cavetto usb giusto per le tue esigenze. 

A cosa serve un cavo USB?

Nella maggior parte dei casi usiamo un cavo di trasferimento dati per spostare foto, video o dati (files) da un dispositivo (tipo fotocamera o tablet o telefono) ad un altro, per esempio verso un pc. Al giorno d’oggi è vero che la maggior parte dei nostri terminali, smartphone, lettori MP3 o tablet sono collegati quasi sempre a internet e questo favorisce il salvataggio dei propri dati, foto e video direttamente in rete. Ne deriva che i cavi di trasferimento dati USB vengono usati sempre più spesso con dispositivi un po’ più vecchiotti, terminali di una generazione precedente. Ciò non toglie che il trasferimento di foto da un smartphone, anche di ultima generazione, verso un PC talvolta è davvero più rapido se eseguito via filo usb, giacché la connessione che si stabilisce è più sicura ed affidabile.

Vi sono tuttavia altre funzioni che possono essere espletate solo con l’ausilio di un cavo USB. Tra le più importanti ricordiamo, a titolo esemplificativo, queste: l’aggiornamento di firmware o aggiornamento di sistema dei navigatori, aggiornamento di firmware di altoparlanti bluetooth o lettore MP3. 

Cos’è la velocità di trasferimento di un cavo USB?

Ci sono numerosi, differenti cavi USB; alcuni si somigliano, altri no; non è sempre facile venirne a capo. Proviamo allora a capire quali siamo e quali siano le diverse funzioni che svolgono. Lo standard USB più diffuso è l’USB 2.0. Dal 2000 e fino al 2008 questo tipo di cavo si è diffuso in tutto il mondo, lasciando dietro di sé usb 1.0 e 1.1, ormai obsoleti. Lo standard 2.0 permette di trasferire ad una velocità massima di 480Mbps e viene definito anche come “Hi-Speed” (alta velocità). Nel settembre 2008 fu introdotto l’USB 3.0 che permette una velocità di trasferimento fino a 4,8 Gbps. Questo tipo di usb viene anche chiamato “Superspeed USB” ed è attualmente il cavetto che, plausibilmente, viene fornito con l’acquisto di un nuovo smartphone per esempio. È perciò anch’esso diffusissimo. Ma la tecnologia USB avanza ed ecco in circolazione anche USB 3.1 e USB 3.2; quest’ultimo raggiunge una velocità di trasferimento pari 20 Gbps. Tutti i connettori USB 2, USB 3 o USB 3.2 sembrano identici ma uno sguardo all’interno del connettore ci permette di notare che dalla versione 3.0, oltre ai 4 pin di base che ha USB 2.0, sono stati aggiunti ulteriori 5 pin. Ecco, questo può essere utile a capire la differenza tra i due cavi attualmente più diffusi. 

Qual è il cavo usb giusto? Come trovarlo?

Oltre la velocità di trasferimento i cavetti usb si differenziano anche per il tipo di connettore. Il connettore standard USB 2.0 o 3.0 ha una forma rettangolare con 4 o 9 pin; questo connettore è il classico “tipo A” ed ha le seguenti dimensioni: 12*4,5 mm. Ma dall’altro lato del filo il connettore può essere anche diverso dal tipo A. Infatti può essere di tipo B dalla forma quadrata e con 8*7,26mm. Viene impiegato per esempio per collegare pc e stampante. Ma può essere anche di tipo Mini-A, con 5 pin. Molto diffusi sono il Micro-B e Micro-A (6,85*1,8mm). 

Per eseguire la ricerca del prodotto giusto basta inserire il modello del proprio dispositivo nellabara di ricercae verificare quali accessori sono disponibili per esso. Individuato il cavetto, clicca su di esso: si aprirà la relativa pagina di descrizione, corredata da foto ingrandibili. Verificare che il modello di dispositivo per cui s’intende comprare il cavo appaia nella lista di compatibilità che trovi al di sotto della descrizione. Appurato che vi appaia, cliccare su “Aggiungi” e di lì fare clic su “Alla Cassa”, in alto a destra, per finalizzare l’ordine. La ricerca del cavetto giusto, se si conosce il tipo di connettore, può esser fatta anche digitando il tipo di connettore direttamente nella barra di ricerca. Naturalmente in caso di dubbi puoi sempre mandarci una richiesta di aiuto, ai fini dell’indicazione del prodotto compatibile col tuo dispositivo, preferibilmente via email, a info@subtel.it. Non dimenticare di indicare il modello preciso di dispositivo per cui desideri di comprare un cavetto USB.

Quando bisogna sostituire un cavetto USB?


 
I cavetti usb ci accompagnano quotidianamente in tutte le fasi della giornata. Al lavoro, a casa, in viaggio, in vacanza. Questo perché il cavo USB ha anche un’altra fondamentale funzione: quella della ricarica. La maggior parte dei nuovi smartphone per esempio viene venduta con un caricabatteria che consta di due pezzi, un adattatore ed un filo usb. L’adattatore eroga la corrente conformemente alla tensione di esercizio della batteria, mentre il cavetto connette adattatore e dispositivo. Molti navigatori GPS si ricaricano allo stesso modo così come pure tablet e altri apparecchi. I cavetti, proprio per l’uso continuato, sono soggetti a usura e dopo un po’ cominciano a non ricaricare più e quindi neanche più a trasmettere. Quando la guaina di un cavo si rompe o quando il cavetto, pur non avendo segni di usura, non ricarica o fa un falso contatto, allora è il momento di acquistarne uno nuovo. 

Cos’è un cavo OTG e quali funzioni ha un cavo USB OTG?

OTG è un acronimo inglese che significa “on-the-go”, cioè un cavo usb che si può portare con sé. L’idea è quella di collegare fra di loro terminali mobili come smartphone, cellulari o fotocamere digitali, oppure connetterli con periferiche come mouse, tastiere o chiavette USB. Grazie a un cavo USB OTG puoi, ad esempio, trasferire le foto che hai su una fotocamera direttamente sul tuo smartphone, senza passare prima dal computer.

Quali sono precisamente le funzioni di un cavo USB OTG?

  • Collegare una chiavetta di memoria, o un disco esterno, al telefono cellulare smartphone, a una fotocamera digitale o a un tablet, per trasferire foto o files

  • Connettere terminali direttamente, per esempio smartphone e fotocamera digitale e usare il telefono come schermo mentre visualizzi foto fatte con la macchina fotografica

  • Trasferire immagini e foto direttamente: copiare foto dalla fotocamera verso il telefono senza computer pc

  • Stampare foto grazie alla funzione OTG: collegare lo smartphone, o il tablet, o la fotocamera direttamente alla stampante per la stampa di immagini

  • Connettere tastiera o mouse allo smartphone (o tablet) per un’operatività più agevole.

  • Salvare dati ed eseguirne una copia: per esempio, in caso di rottura di schermo di tablet, o smartphone, il cavo USB OTG ti permetterebbe di accedere comunque al terminale per recuperare dati preziosi

 

Come si utilizza un cavo USB OTG? Quali sono i requisiti perché un terminale funzioni col cavo OTG?

Affinché il cavo USB OTG funzioni, è necessario che entrambi i terminali supportino la tecnologia OTG. A tal fine deve essere installato come minimo un sistema operativo Android 4.0 o superiore. La funzionalità di un cavo OTG viene garantita sia via filo sia via adattatore, purché sia del tipo USB 3.0 o 2.0.

Per sapere se il tuo dispositivo supporta la tecnologia OTG consulta il manuale di uso del tuo terminale o leggi le sue caratteristiche sulla confezione originale. Il simbolo OTG è una freccia verde con la scritta “ON-THE-GO” che trovi al di sotto del logo “Certified USB”. Vi sono inoltre delle app, come la CheckerApp, che verificano se è presente la funzionalità OTG.

Qual è l’adattatore USB OTG giusto per il mio telefono/tablet o fotocamera?

Appurato che i dispositivi che vuoi collegare supportano la tecnologia OTG, avrai bisogno solo di trovare il cavetto adattatore OTG giusto. Eventualmente ci sarà bisogno di un ulteriore cavo USB con il connettore adeguato: oggigiorno la maggior parte dei cavi OTG è provvista di un connettore USB-C o USB-A

Collegareuna fotocamera a un telefono o un tablet pc: se vuoi collegare la fotocamera con il cellulare allora hai bisogno di un cavo adattatore OTG, provvisto del connettore giusto per la tua macchina fotografica e un’entrata USB-A. Necessiti inoltre di un cavo USB con il connettore adatto per il tuo telefono o tablet pc.

 

 

 

 

 

 

Connettere una chiavetta di memoria al telefono cellulare: se vuoi collegare un mouse USB, o una tastiera USB, al tuo telefono, allora necessiti del solo cavo USB OTG, che abbia il giusto connettore (maschio) e una presa USB-A (femmina), per la chiavetta o per il mouse/la tastiera.

 
 
 

 

 

 

 

 

Connettere telefono o fotocamera alla stampante: se vuoi connettere la tua fotocamerahost, o  il tuo smartphone OTG, ad una stampante, necessiti di un adattatore USB OTG. Questo cavo deve essere provvisto   di un connettore adeguato per la fotocamera o lo smartphonee una porta USB-A. Inoltre necessiti anche di un cavo USB con il connettore adatto alla stampante.




 

 
 
 

 

Si può attivare la funzionalità OTG su un telefono che originariamente non è OTG?

No, non è possibile. Prima di comprare un cavo OTG preghiamo di verificare che il proprio dispositivo smartphone supporti la tecnologia OTG.

Ordina il tuo nuovo cavetto da subtel: sicurezza, qualità e professionalità dal 2004!

Garanzia di 3 anni: noi crediamo nella qualità, affidabilità e sicurezza dei nostri cavi usb e per questo diamo una garanzia di 3 anni sui prodotti subtel® et cellonic®

Spedizione rapida: la spedizione del tuo ordine viene espletata rapidamente, entro la giornata, se l’ordine viene trasmessoci entro le 13 

Tipi di pagamenti: puoi scegliere tra diversi tipi di pagamento: bonifico anticipato, carta di credito, carta postepay, PayPal, pagamento alla consegna al corriere

Diritto di recesso: per legge il diritto di recesso si esercita entro 14 giorni; subtel lo incrementa portandolo a 30 giorni.

Assistenza clienti: la nostra assistenza clienti è lieta di assisterti dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 15. In caso di dubbi sulla compatibilità mandaci una mail con una foto, fronte retro, del prodotto originale che vuoi sostituire. Ti risponderemo nel minor tempo possibile