Accessori di alta qualità per fotografia -subtel.it

Filtri, paraluce, copriobiettivi, controluce, cavi di scatto a distanza: accessori di altissima qualità per la tua fotocamera, compatibili con Sony, Nikon, Canon, Panasonic Lumix, FujiFilm. Olympus, Tamron, Sigma 

Tutto ciò di cui hai bisogno per un equipaggiamento fotografico ottimale:

  • Grande nitidezza e massima trasparenza: filtri in vetro di altissima qualità e resistenti a graffi

  • Protezioni per obiettivi e corpi macchina: coperchi e tappi per lenti, corpi macchina e anelli adattatori di obiettivi

  • Fotografare sole e controluce: paraluci, controluci e filtri per minimizzare problemi causati da una fonte di luce disturbante come la controluce, luce diffusa o luce laterale, bagliori

  • Trasporto/asporto sicuro, portare con sé la macchina fotografica in modo comodo: tracolle, cinghie e cordini per una mobilità sicura e un’operatività ottimale con la tua macchina fotografica

  • Dirigere dalla distanza: telecomandi infrarossi, cavi & timer di scatto per time-lapse, lunghi tempi di esposizione, riprese notturne e foto di gruppo

    (Qui invece puoi vedere le batterie per fotocamera, qui i caricabatteria & cavi di ricarica, qui i cavi USB e cavi di ricarica.)

Ordina per:
5,95
disponibile e in pronta consegna
4,95
disponibile e in pronta consegna
10,95
disponibile e in pronta consegna
8,95
disponibile e in pronta consegna
7,95
disponibile e in pronta consegna
6,95
disponibile e in pronta consegna
8,95
disponibile e in pronta consegna
23,95
disponibile e in pronta consegna
4,95
disponibile e in pronta consegna
7,95
disponibile e in pronta consegna
1 2 3 4 5 6 7 8 9 357 >>

Quali sono gli accessori che non possono mancare tra le attrezzature di un fotografo?

Per un’attrezzatura variegata, funzionale e completa, sia per un fotoamatore sia per un professionista, i seguenti accessori non possono mancare:

  • Filtri colore, filtri effetto, filtri protettivi, filtri ND, per l’obiettivo della tua fotocamera

  • Coperchi, tappi e protezioni per lenti e anelli di aggancio tra corpo macchina e obiettivi

  • Paraluci, controluci, filtro o a baionetta, conosciuti anche come “Lens Hoods”, per combattere al meglio eventuali bagliori e luci indesiderate

  • Tracolle per fotocamera, manici e altri sistemi per portare la fotocamera comodamente

  • Telecomandi per fotocamera, cavi di scatto, timer

  • Cavi audio, cavi video e cavi audio-video per fotocamera, videocamera e camcorder

Se desidera sapere di più sui cavi USB per fotocamere clicca sul seguente link per visitare la sezione dedicata ai cavi USB cavi dati e cavi di ricarica. Se invece desideri altro tipo di accessorio puoi vedere i nostri caricabatterie, o le batterie per fotocamere.

 

Accessori per obiettivi: quali sono necessari per un’attrezzatura fotografica completa?

Per impiegare in modo creativo le lenti fotografiche, ma anche per proteggerle e ampliarne le funzioni, l’obiettivo di una macchina fotografica può essere combinato con diversi accessori e protezioni:

  • Accessori per obiettivi a baionetta frontale: la baionetta viene impiegata nella maggior parte dei casi per paraluce controluce, compatibili appunto solo con l’innesto a baionetta. L’accessorio adatto per un attacco a baionetta lo puoi trovare solo se conosci il modello esatto del tuo obiettivo. Se la denominazione esatta del tuo obiettivo coincide con una di quelle indicate nella nostra pagina di descrizione allora la compatibilità col tuo obiettivo sarà garantita

  • Accessori per obiettivi con filettatura a filtro: in questo caso va bene qualsiasi accessori che abbia lo stesso diametro della filettatura dell’obiettivo. L’accessorio compatibile lo puoi trovare facilmente leggendo il diametro del tuo obiettivo

  • Accessori per obiettivi per l’innesto dell’obiettivo (posteriore): l’attacco posteriore dell’obiettivo è in corrispondenza dell’innesto dell’obiettivo sul corpo macchina. Qui vanno bene tappi e coperchi protettivi ai fini della protezione della parte posteriore delle lenti e dell’obiettivo stesso. Anche la parte più vicina al corpo macchina, su cu s’innesta l’obiettivo va protetta con un coperchio o tappo “body cap” contro polvere, graffi e danni da urti. Per sapere quale coperchio o tappo è compatibile con il tuo obiettivo è necessario conoscere il tipo di innesto che hanno l’obiettivo e il corpo macchina.

 

Cosa sono i paraluce, i controluce, o paraluce a petalo? Come funzionano? Servono a fotografare contro la luce del sole e minimizzare la fastidiosa luce sporadica, la luce diffusa e i bagliori

I paraluce controluce vengono montati sulla parte frontale dell’obiettivo. La loro funzione è quella di impedire che una certa fastidiosa luce, frontale o laterale, cada sulla lente e generi un bagliore indesiderato. Grazie all’impiego di questo tipo di parasole viene incrementato il livello di nitidezza, i contrasti e i dettagli.

  • Riduzione di riflessi di luce: i paraluce controluce riducono o impediscono il cosiddetto “lensflare”, termine inglese che indica i riflessi di luce, che nei casi più estremi coprono importanti parti dell’immagine

  • Riduzione di controluce disturbante: i paraluce impediscono che una luce diretta o laterale (per esempio un faro notturno) possa disturbare la fotocamera e favorisce un’illuminazione soprattutto in caso di una foto controluce

  • Aumento di contrasto, nitidezza e profondità di dettagli: giacché il paraluce esclude la luce non voluta, supportando un’illuminazione più corretta s’incrementeranno notevolmente i contrasti e il grado dei dettagli nelle tue foto

  • Riduzione di luce sporca, di luce disturbante e di luce laterale: i paraluce contro luci indesiderate proteggono da luce disturbante e luce sporca, come nel caso di foto di luna e stelle di notte. In questo caso infatti il tuo obiettivo sarà di fotografare con la minor luce artificiale possibile

  • Protezione dell’obiettivo e della lente frontale da urti e gocce di pioggia: grazie alla protezione del parasole la lente frontale avrà una protezione ulteriore contro urti e scosse; inoltre la lente non sarà bagnata in caso di pioggia

Accessori di obiettivi con baionetta frontale: paraluce su misura, parasole, paraluce a petalo per la protezione dell’obiettivo da controluce e contro urti

Parasole controluce e contro luce diffuse indesiderata si montano a baionetta sull’obiettivo e hanno i loro vantaggi e svantaggi:

Vantaggi di un paraluce a baionetta:

  • Su misura: sono prodotti su misura per la baionetta dell’obiettivo ed offrono quindi un accoppiamento perfetto

  • Eliminazione di angoli scuri: problemi come angoli ombrosi, chiamati “vignettature” e per cui i margini dell’immagine sono più scuri o sui cui si vede addirittura il paraluce stesso, sono quasi del tutto risolti

  • Paraluce a baionetta possono essere combinati senza problemi con filtri e coperchi o tappi di obiettivi

Svantaggi id un paraluce a baionetta:

  • Per la baionetta è molto difficile trovare paraluce controluce o contro luce indesiderata. Un paraluce deve allora svolgere tutte le funzioni, dalla fotografia grandangolare fino alla telefotografia. Proprio nel caso di zoomate e super-zoom, o in caso di obiettivi da viaggio,questa situazione è di difficile soluzione

 

Accessori di obiettivi per la filettatura anteriore del filtro: paraluci universali, paraluci contro luce diffusa e contro irradiazione diretta per la filettatura dell’obiettivo

Al contrario di paraluci controluce e contro luce diffusa, che si montano alla baionetta, i paraluce universali vengono montati sulla parte interna della filettatura del filtro. Anche i paraluce universali però hanno vantaggi e vantaggi.

Vantaggi di un paraluce universale:

  • Ampia gamma di scelta: i parasole universali possono avere diverse forme e dimensioni; in questo modo il fotografo dispone di tante opzioni nella scelta di diversi paraluce e Lens Hood per i suoi obiettivi, cosa che incrementa le possibilità creative

  • Un paraluce per più obiettivi: a differenza dei paraluce a baionette contro luce diffusa, adatti solo per obiettivi muniti di una chiusura a baionetta, i paraluce universali sono compatibili con la filettature di qualsiasi filtro, purché il diametro coincida. In questo modo questi paraluci possono essere applicati a diversi obiettivi della tua apparecchiatura fotografica

Svantaggi di un paraluce universale:

  • Hanno la filettatura dell’obiettivo: poiché la filettatura del filtro è occupata da fotocamera o obiettivo, lì non possono essere montati né filtri né tappi. I controluce universali si possono combinare, per vie traverse, solo con filtri di obiettivo e coperchi/tappi protettivi

  • Esistono, ad esempio, paraluce per luce diffusa che dispongono di una propria filettatura, su cui puoi applicare filtri o copri-obiettivi o tappi; in questo modo puoi prima avvitare il filtro sull’obiettivo e poi il paraluce sul filtro

  • Nonostante la compatibilità universale con qualsiasi filettatura avente stesso diametro, non tutti i paraluce controluce possono essere montati su qualsiasi obiettivo. Se impieghi, ad esempio, un paraluce protettivo lungo (controluce per teleobiettivo) su un obiettivo grandangolare, presumibilmente il grandangolo rileverà questo paraluce lungo e avrà luogo una vignettatura, cioè margini e angoli oscurati, o sull’immagine sarà addirittura visibile il paraluce stesso

  • Attenzione quindi a quando compri un paraluce universale: deve essere compatibile col tuo obiettivo. In particolare nel caso di obiettivi grandangolari, zoom o super-zoom, consigliamo di usare un paraluce corto

Accessori per la filettatura anteriore del filtro: fotografare con filtri di obiettivo e filtri ad effetto

Con filtri di obiettivi e set di filtri la tua creatività non avrà limiti. Esiste una grandissima quantità di filtri che permettono soluzioni a problemi o comunque riducono alcuni grattacapi o dilemmi della fotografia.

 Quali tipi di filtri per obiettivi esistono e quali filtri sono utili davvero? Filtri, filtri ad effetto o filtri protettivi della lente anteriore

Fotoamatore, principiante o professionista che sia ecco i filtri ad effetto che non possono mancare nel tuo equipaggiamento fotografico

  • Filtro UV, filtro paraluce, filtro di conversione ‘skylight

  • Filtro CPL, filtro polarizzatore e filtro circolare polarizzatore

  • Filtro neutro, Filtro ND, filtro luce neutrale

  • Filtro neutro digradante, filtro GND, filtro a densità neutra digradante

  • Filtro FLD filtro fluorescenza

 Cos’è un filtro UV, anche conosciuto come filtro protettivo, filtro di blocco, filtro skylight? I filtri UV sono oggigiorno ancora utili?

 
 I filtri UV
venivano applicati per evitare i tipici bagliori da luce al mare o in montagna. La pellicola analogica infatti era molto sensibile e i filtri UV evitano aberrazioni delle foto, generati dai raggi ultravioletti. La fotografia digitale ha molto ridotto questo problema in quanto gli obiettivi moderni sono già muniti di una protezione contro UV. E così il filtro UV viene usato soprattutto a protezione della lente anteriore, che eviterà in questo modo urti o danni accidentali alla lente.

L’utilizzo di un filtro UV è consigliato comunque per proteggere la lente anteriore dell’obiettivo

Per cosa vengono impiegati i filtri CPL, chiamati anche filtri polarizzatori, o filtri polarizzatori circolari? Per eliminare bagliori dalle foto

Filtri circolari polarizzatori rompono la luce circolarmente. In questo modo è possibile eliminare alcune onde luminose dalla visuale della fotocamera in questo tipo di filtro impedisce che le onde luminose arrivino all’obiettivo e al sensore della macchina fotografica. In questo modo vengono amplificati o ridotti i contrasti e i riflessi annullati.

  • Eliminare i riflessi: l’impiego di filtri polarizzatori circolari permette di eliminare riflessi e bagliori da superfici quali acqua, vernice o vetri. In questo modo puoi fotografare ad esempio i pesci in un bacino di acqua senza il pericolo di bagliori; oppure puoi fotografare oggetti, motivi, persone o azioni che si svolgono dietro una finestra o un parabrezza di auto

  • Amplificare i contrasti: con l’impiego di un filtro polarizzatore e l’eliminazione di riflessi sulle superfici viene alla luce il reale colore del motivo della foto in modo più chiaro e netto. In questo modo oggetti come piante, foglie o fiori saranno più ricchi di contrasti e colori

  • Eliminare la foschia blu: si sa che una foschia blu accompagna un paesaggio quando si ha una buona visuale. Si tratta di riflessi di luce su particelle di polvere e acqua che si trovano nell’aria. Con l’utilizzo di un filtro polarizzatore circolare potrai eliminare tali bagliori e quindi ridurre o cancellare del tutto quella foschia blu dalla foto.

Come funziona un filtro neutro conosciuto anche come filtro ND, filtro grigio o filtro notte? Si tratta di filtri utilissimi per lunghe esposizioni, riprese che durano molto tempo e per riprese notturne.

  I filtri neutri sono filtri prodotti in un vetro omogeneo, da colori neutri e in toni grigi. Il loro compito è quello di provocare un certo oscuramento dell’immagine senza però influenzare la riproduzione dei colori.
 

Con l’oscuramento di un’immagine si aumenta il tempo di esposizione e il fattore di dilatazione indicato in NDx. Per esempio attraverso un oscuramento di un filtro ND2 l’esposizione viene raddoppiata mentre con un filtro ND1000 il fattore di oscuramento viene incrementato di 1000. I filtri ND si trovano in diverse varianti come l’ND4, ND8, ND1000, ND2000 oppure come filtro variabile con una densità neutra ND2-400. 

Ma perché uno dovrebbe voler ridurre la luce disponibile?


Un oscuramento della foto si può rendere necessario quando la dissolvenza di chiusura non basta ad impedire una sovraesposizione. Ciò si può verificare ad esempio quando, con un obiettivo molto luminoso e un diaframma aperto, fotografiamo in un ambiente con molta luce. Grazie all’impiego di filtri ND l’immagine può essere oscurata ed una sovraesposizione può essere evitata.

Un ulteriore campo di impiego di filtri ND è quello in cui il fotografo, avendo fissato l’apertura del diaframma desiderata, non riesce a tenere i tempi di esposizione. È il caso classico della cascata o del traffico di notte, quando si vuole fotografarli in movimento. 

Con l’oscuramento dell’immagine è possibile un tempo di esposizione maggiore, cosa che consente un’illuminazione prolungata.

 Attraverso l’illuminazione prolungata di una cascata, o del traffico notturno, viene rilevato un valore medio di ciò che la fotocamera ha “visto” durante questa prolungata esposizione. In questo modo la cascata, o il traffico di notte, non hanno un effetto di nitidezza ma di fluidità costante. Anche una superficie d’acqua agitata o ondulata può essere, come la cascata di cui sopra, fotografata come superficie liscia e fluida.

 A cosa servono i filtri neutri digradanti, conosciuti anche come filtri GND?

 
 
Un tipo di filtro indispensabile per i fotografi del paesaggio e di architettura con alto tasso di dinamicità e forti linee orizzontali. Similmente ai filtri neutri ND anche i filtri neutri digradanti oscurano l’immagine anse se solo una parte di essa, quella cioè che viene rilevata dal filtro digradante neutro.

Nel tempo di esposizione questo effetto è quasi impercettibile; solo la parte desiderata dell’immagine viene oscurata


 
In quale occasione si necessita dell’effetto “oscuramento parziale” che permette il filtro digradante?
 

 
Se intendi fotografare un motivo contraddistinto da una parte molto chiara e da una parte scura, nella maggior parte dei casi l’intervallo dinamico (HDRI) non sarà sufficiente affinché la fotocamera rilevi perfettamente le parti più chiare e le parti più scure. Quando il fotografo fotografa la parte più chiara, la parte più scura sarà in ombra e i dettagli saranno scarsi. Se invece riprende la parte più scura del motivo, la parte più chiara sarà sovraesposta e quindi bruciata. Prendiamo l’esempio del tramonto a mare, con il classico cumulo di nuvoloni dai colori accesi sullo sfondo. Quando la macchina fotografica riprende il sole, la spiaggia rimane all’oscuro e senza dettagli, talvolta è addirittura completamente nera. Se invece  riprende la spiaggia, il cumulo di nuvole accese e il sole calante saranno esposte troppo a lungo e quindi saranno sovraesposte, col risultato che il cielo verrà bruciato e bianco mentre le nuvole colorate saranno povere di dettagli.

L’effetto è comparabile con la corsa in automobile: se ti muovi verso il sole, i tuoi occhi si abitueranno alla relativa luminosità, mentre tutto ciò che si trova al di sotto della linea dell’orizzonte risulterà scuro e privo di dettagli. Se invece abbassi l’aletta parasole e riduci la luce del sole nei tuoi occhi potrai rivedere meglio la corsia di marcia.

Il filtro digradante GND in altre parole aiuta a ridurre lo scarto di esposizione in uno scenario contraddistinto da due valori cromatici diversi. I filtri digradanti, conosciuti anche come graduali, armonizzano una situazione di luci diverse.; essi consentono di oscurare solo la parte più chiara e quindi evitano la sovraesposizione o sottoesposizione nelle foto con un’alta dinamicità.

Filtri FLD, conosciuti anche come filtri fluorescenza per foto d’interni

 

Qual è la differenza tra un filtro costoso e un filtro più economico?
 
La differenza sta nella qualità, nella penetrazione alla luce e nella purezza del filtro

Accessori di obiettivi per la parte anteriore della filettatura: tappi per obiettivi e coperchi per obiettivi a protezione della lente anteriore durante il trasporto/asporto

Proteggi i tuoi preziosi obiettivi da graffi, urti, scossoni e danni, affinché possano conservare le loro qualità e caratteristiche.

Poiché sia la lente anteriore sia la lente posteriore sono esposte, ti consigliamo caldamente un copriobiettivo per la parte frontale ed un tappo di protezione per la parte posteriore.

Accessori di obiettivi, coprilente, copriobiettivo per la parte posteriore: copriobiettivi e tappi a protezione della lente posteriore e a protezione della filettatura dell’obiettivo

Accessori per fotocamera: quali sono necessari per un’attrezzatura fotografica impiegabile variamente?

Cavi audio e video per trasferire immagini, suoni e video dalla fotocamera al televisore.

Con i cavi audio/video puoi trasferire il suono o le immagini dalla tua fotocamera verso uno schermo, televisore o monitor. All’uopo può essere molto utile avere un cavo cinch, un cavetto composite o un cavetto HDMI. Questi cavi permettono di apprezzare, su di uno schermo più grande, il risultato del tuo ultimo photo-shooting o mostrare a parenti e amici le foto della tua ultima bellissima vacanza.

 

Cavi di scatto, telecomandi: dispositivi per le riprese a distanza, a rallentatore, time-lapse e lunghe esposizioni

I cavi di scatto a distanza, conosciuti anche come “Camera Remote control”, appartengono agli accessori necessari di ogni fotoamatore e, ça va sans dire, di ogni fotografo professionale. Grazie al telecomando il fotografo può fotografare comodamente dalla distanza e azionare la macchina fotografica per scattare la sua foto, ottenendo così un numero rilevante di vantaggi

  • Confort nello scattare foto: il fotografo non deve trovarsi vicinissimo alla fotocamera per premere il pulsante di scatto della fotocamera

  • Posizionare la macchina e rimanere inosservato: con il cavo di scatto il fotografo può scattare foto e rendersi inosservato mentre il motivo della sua fotografica si trova di fronte alla lente

  • Risparmio di movimenti non necessari: il fotografo può, con un cavo di scatto, ricollocare, spostare o decorare un motivo fotografico senza che abbia la necessità di ritornare alla macchina sul cavalletto per premere il pulsante di scatto

  • Essere nella foto come fotografo: vuoi essere nell’immagine durante la foto con tutta la famiglia? Non c’è problema, il cavo di scatto è anche per quest’utile funzione

Tracolle per fotocamera, porta-fotocamera, cinghie, cordini, cinturini e polsiere per macchina fotografica

Per assicura un trasporto/asporto della tua irrinunciabile fotocamera, videocamera o camcorder hai bisogno di qualcosa di professione come una tracolla, una polsiera o una cinghia per fissare e assicura la macchina contro cadute, accidenti e urti. Una tracolla dal design ergonomico e accattivante rende il trasporto/asporto di una fotocamera uno sforzo meno pesante e soprattutto meno insidioso e non dovrebbe mai mancare tra l’equipaggiamento di base di un fotoamatore o professionista.